Le promesse di riformare il gioco d’azzardo italiano

Quando parla il Sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta… il mondo del gioco ed anche quello dei casino online italiani migliori autorizzati da AAMS “si antenna”: è colui che ha sempre mediato per il gioco ed apparentemente sembra “quello” a cui interessa veramente sistemare il settore, ci ha sprecato parecchio tempo, ha aperto e chiuso tavoli… ma poi ha dovuto “forse soggiacere” ad altri interessi più alti ed importanti e si è dovuto fermare! Però sentirlo dichiarare che “l’approvazione in Commissione Bilancio della Camera dell’emendamento sui giochi da fare un passo avanti verso la riforma complessiva del settore che ora si fa più vicina”, ovviamente fa veramente ben sperare. Oltre tutto questa affermazione viene seguita da ciò che Baretta ritiene punti essenziali ed importanti e “di volontà” per la riforma: limitazione della pubblicità, intesa con gli Enti Locali, riduzioe dell’offerta del “parco macchinette” e passaggio al remoto. Con questi punti messi in atto si potrebbe veramente sperare in “qualcosa di concreto” che si aspetta da tempo.

Con queste affermazioni Baretta fa intendere che i lavori fatti in virtù della Legge Delega e specificatamente all’art.14 non sono stati “tempo perso”, ma si possono ritenere delle solide basi per continuare il percorso così faticoso che durante l’anno si è intrapreso. Ora, forse, è il tempo “del raccolto di quei frutti” e la nuova Legge di Stabilità sembra voler continuare quel percorso nella medesima direzione intrapresa. Parola di Pier Paolo Baretta… e gli operatori per il momento gli credono ancora e mettono nelle sue mani il futuro di un settore migliore, più ordinato, più equilibrato, più sereno.