Giochi d’azzardo direttamente su mobile

Si devono tenere ben presenti i dati che si riferiscono al mobile: il numero degli utenti aumenterà da 3,6 miliardi di fine 2014 a oltre 4,6 miliardi entro il 2020, con l’aumento del 4% annuo nel corso di questo periodo. Quindi, entro il 2020, quasi il 60% della popolazione complessiva si abbonerà a servizi di telefonia mobile, quando nel 2014 non si raggiungeva neppure la metà della popolazione mondiale. Per questo, il mondo del gioco d’azzardo online non può farsi “scappare questa ghiotta opportunità” da attribuirsi in prima analisi alla crescente adozione di smartphone che mettono in condizione gli utenti di “giocare” ovunque ed in qualsiasi momento. Si aprirà una sorta di “autostrada” ed una nuova dimensione per il gioco online che in questo nuovo mercato potrà sviluppare una grande opportunità. Sulle reti mobile, come si sa, si può trovare di tutto: il settore socio economico, il finanziario, l’istruzione ed anche il divertimento ed è qui che le aziende del gioco devono puntare con gran forza.

Non solo, bisogna anche riflettere che sino a dieci anni fa solo un individuo su cinque era abbonato a servizi mobile ed oggi si è ormai raggiunto il traguardo del 50%. Bisogna che gli operatori del gioco facciano tutto “per il meglio” e predispongano le piattaforme in modo che possano sottoporre ad un “portafoglio illimitato” una gamma variegata di giochi che possano soddisfare appieno le esigenze di chi è in rete quasi tutto il giorno ed ha il “diritto” a volte di distrarsi un poco….

I casinò italiani non vanno molto bene

Il nuovo anno non è certamente iniziato bene per il Casinò di Venezia: purtroppo, bisogna registrare un 10% meno negli incassi relativi al mese di gennaio. Significa che vi è stata una riduzione del fatturato di oltre 8.700.000 euro. Certamente le case da gioco “tricolori” non stanno vivendo da un po’ il loro “miglior momento storico”, il che coincide indubbiamente con il momento che il nostro Paese sta passando e sta vivendo, anche se al Casinò in genere accede principalmente un tipo di clientela che problematiche “di sopravvivenza” non ne ha. La perdita più rilevante è da attribuirsi al settore dei tavoli da gioco con la roulette francese ed il blackjack, mentre un calo meno vistoso è da attribuirsi al settore delle slot machine che continuano a mantenere il loro interesse presso i giocatori poiché si evolvono in modo “precipitoso” ed incalzante.

Per quanto riguarda, invece, la casa da gioco di Sanremo si deve rammentare che per rilanciarla sono stati resi fruibili i suoi giochi anche dal sito web ufficiale e questo per dare una risposta anche ai competitori dell’online. Il rilancio, però, è “incappato” in un fatto davvero spiacevole, riconducibile al fenomeno di “phishing”, pratica fraudolenta tristemente conosciuta sul web. È stato il comparto del poker online ad esserne colpito e le Autorità competenti stanno indagando al fine di tutelare i giocatori che scommettono online, dato che vi sono stati non pochi furti di dati personali, con conseguente sottrazione di risorse contenute nelle carte di credito utilizzate per ricaricare i conti di gioco.

William hill casino online e facebook

È nata una sorta di “collaborazione” tra un social importante come Facebook e William Hill casinò: tutti gli utenti di Facebook che si iscriveranno a questo casinò, riceveranno un bonus senza deposito di 5 euro da spendere per provare i giochi online e le sue slot machine, tutto protetto -casinò e giochi- dalla licenza Aams che si sa significa garanzia assoluta per il giocatore. Poche regole da seguire per arrivare al “premio” messo in palio da William Hill: come tutti i suoi bonus senza deposito l’importo non potrà essere prelevato, ma deve essere messo in gioco almeno una volta mentre, naturalmente, il giocatore potrà prelevare le vincite derivanti dal suo utilizzo. Il bonus senza deposito di questa promozione vale per trenta giorni dalla sua assegnazione e ciascun bonus inutilizzato, alla conclusione del periodo promozionale, verrà rimosso.

Piace l’idea che un grosso casinò online ed i nominativi di un “grande social” come Facebook entrino in collaborazione poiché entrambe le entità hanno senz’altro un “parco giocatori” giovane e presente in rete per lungo tempo. Pescare, quindi, in questo “mare magnum” di nominativi è senza dubbio un’idea promozionale “furba” anche perchè tanti social hanno inserito nella loro piattaforma giochi d’azzardo e slot machine: la possibilità data, quindi, agli utenti di comparare i servizi è, come sempre, una forma di “concorrenza” messa a disposizione del giocatore che così potrà scegliere come e con chi divertirsi. Ormai i giocatori sono abituati a curiosare in “punti diversi” ed a scegliere ciò che da più soddisfazione e… voglia di cimentarsi.

Un premio concreto nei giochi d’azzardo

Ogni mercoledì il Gruppo Sisal, affermato concessionario di gioco pubblico, farà “sussultare” il cuore di qualcuno regalando un premio concreto…. una casa! Più concreto di così: per il realizzo di questa iniziativa Sisal ha scelto un ottimo partner commerciale, Gabetti Property Solution, che come Gruppo immobiliare non ha certamente bisogno di presentazioni. Gabetti è presente sul mercato immobiliare da oltre sessant’anni con circa mille agenzie ed oltre 2500 professionisti. Il Gruppo Sisal, che è sul territorio italiano con 45mila punti vendita, si assicura con questa partner ship una seria collaborazione che potrà concretizzare il sogno di qualcuno, ogni mercoledì. La “location” della vincita sarà in montagna, al mare od in città e dipenderà dalla scelta del fortunato vincitore al quale si riserveranno due anni di tempo per cercare la casa dei suoi sogni in tutto il territorio nazionale.

Dopo tante vincite “fumose”, questa iniziativa di Sisal sembra un premio “concreto”, reale e veramente la materializzazione di un sogno che si realizzerà a mezzo di una lotteria. Il vincitore sarà assistito da un “tutor” che lo accompagnerà passo dopo passo nella ricerca e nella scelta con tutta la consulenza necessaria per arrivare all’acquisto finale. Tutto questo supporto sarà gratuito: infatti Gabetti in caso di finalizzazione della compravendita non pretenderà alcunchè, quindi più di così! Dal luglio 2014 sono già state assegnate sei case da 500mila euro e di questo i dirigenti del Gruppo Sisal e del Gruppo Gabetti sono molto contenti e soddisfatti certi di aver improntato un ottimo servizio per i fortunati vincitori.